La Musica
GLI STRUMENTI DEL METAL

GLI STRUMENTI DEL METAL

Tutti noi appena pensiamo a suoni forti, legati a band “rumorose” vediamo nella nostra immaginazione una chitarra a sei corde, che viene suonata con forza e a volume altissimo; siamo sicuri che però le sorprese siano finite qui?

La Formazione del Gruppo

La formazione tipica di un gruppo heavy metal comprende: un batterista, un bassista, un chitarrista ritmico, un chitarrista solista ed un cantante. Nelle prime band era comune la presenza di un solo chitarrista e nel caso in cui il ruolo di cantante fosse stato ricoperto da uno degli strumentisti si aveva il cosiddetto power trio.

Il cantante può essere uno degli strumentisti per esempio, ma non solo, il chitarrista ritmico. L’uso delle tastiere, in origine, era poco comune ad es. l’introduzione delle tastiere in Seventh Son of a Seventh Son degli Iron Maiden fu apertamente criticato da una parte dei fan del gruppo ma durante gli anni ottanta lo strumento venne riconsiderato, forse anche per il largo uso che se ne faceva nella musica di quel periodo. L’heavy metal, comunque, non è necessariamente limitato al formato standard basato su chitarre e batteria. Il trio di violoncelli finlandese Apocalyptica ha creato una nuova interpretazione del concetto di heavy metal, difficile da classificare ma vicina ai generi più “oscuri”. Il loro stile, che ha ricevuto sia consensi che critiche per la sua distanza dal metal puro, utilizza effetti piuttosto comuni come distorsori, chorus e flanger. Inoltre, i tedeschi Van Canto sono considerati la prima band metal a cappella, e la loro formazione presenta cinque cantanti (di cui tre imitano regolarmente altri strumenti e due si occupano delle parti cantate vere e proprie) e un batterista.

La Chitarra nel Metal

La Chitarra nel Metal
La Chitarra nel Metal

La chitarra è normalmente lo strumento dominante, l’uso massiccio di preamplificatore, amplificatore, effetti, come distorsore e compressore, produce un suono estremamente aggressivo, incisivo e sostenuto, ma, al contempo, piuttosto semplice.

 Assoli e riff intricati e veloci costituiscono un aspetto prominente della musica metal, i chitarristi tendono a usare tecniche come lo sweep-picking e il tapping per ottenere fraseggi velocissimi, in alcuni casi fortemente debitori alla musica classica e in special modo a Paganini del quale ad esempio lo stesso Yngwie Malmsteen si è sempre dichiarato un grande estimatore, mentre in alcuni generi di metal estremo è di largo uso il tremolo picking.

Se volessimo provare a dare il titolo di miglior chitarrista sarebbe molto difficile, con un accorgimento in premessa, se parliamo di heavy metal, escludiamo hard rock, blues e tutto ciò che appunto non è heavy metal, quindi niente Jimi Hendrix, Chuck Berry, Ritchie Blackmore, Jimmy Page e altri giganti che non sono chitarristi heavy metal.

Dave Mustaine, arriva primo staccando altri giganti, perchè Dave? Perchè possiede una tecnica solista mostruosa ed una tecnica ritmica altrettanto mostruosa. Inoltre ha saputo comporre grandissimi pezzi con i suoi Megadeth, dopo essere stato defenestrato dai Metallica. E se i Megadeth hanno venduto oltre 38 milioni di dischi nel mondo, un qualche merito quanto a creatività e capacità compositiva deve pur averlo.